Anticontraffazione: A Palermo Adoc ha presentato “Io sono originale”

“IO SONO ORIGINALE” Venerdì 6 Aprile 2018 ha incontrato gli studenti dell’’Istituto “Francesco Ferrara” Via Sgarlata n.  11 a Palermo

Presentato da Adoc Palermo il progetto “Io sono Originale” realizzato dalle associazioni dei consumatori* su iniziativa del Ministero dello Sviluppo economico – Direzione Generale Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, alla presenza di oltre 100 giovani studenti.

Tra gli intervenuti la Preside dell’Istituto Ferrara Prof.ssa Eliana Romano, il Presidente del “Parlamento della Legalità Multietnica Internazionale” Prof. Nicolò Mannino, la Responsabile dell’Area Comunicazione di Confindustria Sicilia Alessia Bivona, il V.Presidente della Camera di Commercio di Palermo Nunzio Reina. Ha presieduto il Presidente di Adoc Sicilia Luigi Ciotta.

L’incontro è stato preceduto da un intervento sulla legalità del Questore di Palermo Renato Cortese (Capo della sezione catturandi di Palermo l’11 aprile 2006, quando fu catturato il superboss Bernando Provenzano).

Tra le iniziative  di “Io Sono Originale” – , sono in programma 25 incontri nelle scuole secondarie di secondo grado presenti sul territorio nazionale.

In tali incontri  gli studenti saranno informati in modo  semplice e approfondito sui rischi legati al fenomeno della contraffazione e sugli strumenti di tutela della proprietà intellettuale.

Obiettivo dell’azione è indirizzare i ragazzi  alla cultura della legalità contro il mercato del falso sensibilizzandoli sugli effetti economici e sociali e sui danni provocati a lavoratori, imprese e consumatori dall’acquisto di  prodotti contraffatti.

Ma di quali numeri stiamo parlando? Il Censis, di recente, ha pubblicato i seguenti dati:

Il mercato del falso in Italia vale 6,9 miliardi di euro (in crescita del 4,4% rispetto al 2012) e sottrae oltre 100mila occupati e 1,7 miliardi di euro di gettito fiscale al mercato di produzione legale. Fra i prodotti più diffusi, al primo posto si piazzano i capi di abbigliamento e gli accessori, con un valore sul mercato nazionale del falso stimabile in 2,2 miliardi di euro, pari al 32,5% del totale. Sono falsificati soprattutto giubbotti, capi sportivi e, tra gli accessori, borse e portafogli. A seguire ci sono gli audiovisivi – 2 mld di euro, 28,5% del mercato totale – ma vengono contraffatti anche gli alimentari, per un valore di 1 miliardo di euro, pari al 14,8% del totale. Tra i prodotti in crescita negli ultimi tempi ci sono gli apparecchi e i materiali elettrici, soprattutto cellulari e componenti, con un valore di 732 milioni di euro (il 10,6% del totale). Aumenta anche la contraffazione di alta gamma di orologi e gioielli, che copre il 5,8% del mercato e vale circa 402 milioni di euro.

 

*Le associazioni coinvolte sono: ACU, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Asso-consum, Assoutenti, Altroconsumo, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori, Utenti Radio Televisivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *