Nuove regole AGCOM per chi recede e cambia operatore

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato delle nuove linee guida sul recesso e sulle modalità di passaggio ad altro operatore telefonico, internet e di pay tv stabilendo che i costi a carico dei consumatori non devono superare il canone mensile. Non si dovranno restituire gli sconti e se un utente ha in corso un pagamento a rate per un servizio o un prodotto – ad esempio uno smartphone – potrà decidere se proseguire a saldare il conto ogni mese o versare la cifra rimanente in un colpo solo.

L’Autorità, dando attuazione alle novità normative introdotte dalla Legge Concorrenza, chiarisce in primis che la disciplina delle spese di recesso deve applicarsi a tutti i costi che gli operatori addebitano agli utenti ogni volta che recedono dal contratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *