Presentato il report finale del progetto “con l’azzardo non si gioca”

Mercoledì 15 novembre a Palermo presso i locali di Panastudio in via Francesco Crispi 11, è stato presentato il report finale relativo al Progetto “Con l’azzardo non si gioca”. L’iniziativa condotta dall’Adoc Sicilia di Palermo si è svolta nell’ambito del Programma Generale d’Intervento 2016/2017 “Sicilia e consumatori: diritti e tutele” della Regione Siciliana, realizzato con i fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ai lavori, introdotti dal Presidente dell’Adoc Sicilia Luigi Ciotta, hanno partecipato il Dirigente del Servizio Tutela Consumatori della Regione Siciliana Alessandra Di Liberto, la Responsabile della filiale di Palermo di Banca Popolare Etica scpa Claudia Ciccia, la Psicologa Consulente Regionale del Centro di Ascolto Silvia Lo Verde, il Segretario Generale UIL Sicilia Claudio Barone, ed il Presidente della Fondazione antiusura “SS. Mamiliano e Rosalia” Vittorio Alfisi. Il moderatore della tavola rotonda è stato Francesco Panasci di Panastudio Gruppo Editoriale Palermo.

 

Il convegno di presentazione è stato inoltre arricchito dalla partecipazione di una delegazione di studenti dell’Istituto Ferrara di Palermo e del Prof. e Presidente del Parlamento della legalità Nicolò Mannino.

 

Questi i numeri del Progetto: in 12 mesi sono stati coinvolti più di 18.000 cittadini attraverso trasferte camper nell’Isola ed attività di informazione e sensibilizzazione condotte da consulenti, operatori e volontari. I risultati del Report mostrano come il numero dei giocatori d’azzardo in Sicilia ed in Italia sia in costante aumento (+7% rispetto al 2016), ed il fenomeno non sembra essere destinato a diminuire.

 

Per questo contestualmente all’illustrazione del Report è stata presentata anche la nuova rete d’ascolto regionale per la prevenzione dei problemi connessi a patologie da gioco d’azzardo patologico.

I cittadini posso trovare tutte le informazioni utili sul sito www.aiutoludopatia.eu.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *