I Carburanti superano i 2 euro. Le Associazioni Dei Consumatori: intervenire contro le speculazioni.

Crescono ancora i prezzi dei carburanti. Una catastrofe per le Associazioni Dei Consumatori, che rinnovano l’appello al Governo a intervenire con misure concrete contro i rincari.

In base a quanto riportato dal Quotidiano Energia il prezzo medio nazionale praticato della Benzina in modalità self è 2,069 euro/litro, mentre il prezzo medio praticato del Diesel self va a 2,006 euro/litro. In aumento anche i prezzi praticati del Gpl, che vanno da 0,835 a 0,850 euro/litro.

Secondo l’O.N.F. (Osservatorio Nazionale Federconsumatori), tenendo conto delle variazioni del costo del petrolio, del livello di cambio e del taglio delle accise, oggi sui carburanti vi è un sovrapprezzo di circa 32 centesimi.

Le Associazioni Dei Consumatori chiedono al Governo di intervenire per bloccare queste speculazioni, in particolare si chiede un intervento più incisivo per:

– contrastare le speculazioni in atto, sia sul mercato interno che sui mercati internazionali,

– rendere strutturale la riduzione delle accise,

adottare nuove misure utili a porre freno ai rincari, definendo un tetto massimo ai prezzi presso i distributori,

definire il carico dell’iva al costo netto dei carburanti senza l’applicazione di una tassa sulla tassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *