Cosa fare se non ti fanno pagare col Pos

L’obbligo di avere il Pos per l’esercente, commercianti, artigiani e liberi professionisti è entrato in vigore oltre 10 anni fa,   ma per anni sono   mancate le sanzioni e non mancano le tecniche per sottrarsi ai pagamenti elettronici.

il Governo ha cominciato ad incentivare l’uso degli strumenti di pagamento elettronico, poiché è l’Europa a chiederci di attuare iniziative per il contrasto all’evasione fiscale.

Dal 30 giugno sono entrate in vigore le sanzioni per l’esercente che non accetta il pagamento, come quando ci richiedono un minimo di spesa per l’uso della carta o maggiorazioni dei costi per compensare i costi di utilizzo del Pos.

Ogni commerciante, non solo ristoranti e bar, è tenuto al rispetto dell’obbligo; la multa è pari a € 30, più il 4% della transazione rifiutata.

 

Se non dovessero far pagare col Pos il consiglio è quello di raccogliere prove, fotografando cartelli esposti o filmando il rifiuto alla cassa. A quel punto sarà

possibile fare una segnalazione circostanziata alla Guardia di Finanza o   anche   soltanto alla Polizia locale.

 

Quest’obbligo potrebbe essere un’opportunità anche per le imprese, per avere transazioni più sicure e minori costi di gestione della cassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *